Riepilogo Evento – “Un miglior stile di vita aiuta la prevenzione cardiovascolare” 22 Febbraio 2018

22022018_Avis1Veramente piacevole il primo “Aperitivo in salute”.

In realtà l’aperitivo è stato minimale, ma l’ora di informazione sanitaria offerta dal dr. Gianbattista Danzi è risultata interessantissima ed efficace per comprendere e per correggere, ciascuno per proprio conto, le  deviazioni da un corretto stile di vita. Ora tutti noi presenti alla serata sappiamo molto di più sulle malattie cardiovascolari e sul perché sarebbe  opportuno una migliore attenzione.

Il dr.  Danzi, rileggendo i numerosi casi clinici analizzati nella sua carriera e fornendoci  le indicazioni più recenti apparse in letteratura internazionale, ha potuto presentarci le diverse cause che favoriscono il verificarsi della malattia ateromasica, ovvero la formazione di accumuli, principalmente di colesterolo nelle pareti delle arterie, le coronarie nel caso del cuore  .

La serata ci ha introdotto tra i fattori di rischio che non si possono modificare (l’età, il sesso e la famigliarità),  per poi sottolineare con immagini e casistica specifica, i fattori di rischio che, invece, possiamo “modificare”. Agire su questi ultimi significa diminuire sensibilmente la probabilità di insorgenza della malattia: i livelli di colesterolo totale e soprattutto di LDL (noto come colesterolo cattivo) che deve essere il più basso possibile, senza mitizzare, comunque, l’HDL (noto come colesterolo buono) che non è sempre protettivo dalla formazione della placca ateromasica.

22022018_Avis1.jpgIl dr. Danzi ha ricordato come sia necessario controllare periodicamente che i valori della nostra pressione arteriosa si mantengano nella normalità,  che il fumo di sigaretta si correla con un elevato rischio di malattie cardiovascolari, anche fumando pochissime sigarette [VEDI GRAFICO] in quanto il rischio inizia già alla seconda sigaretta, che l’esposizione all’inquinamento ambientale  incide per la propria parte nel rischio. Da ultimo, non meno importante il mantenimento del peso-forma e in particolare di una circonferenza addominale normale (è noto che il grasso viscerale addominale non è un grasso inerte come il grasso sottocutaneo, ma un vero e proprio organo endocrino capace di produrre fattori negativi sul nostro organismo capaci di danneggiare la nostra salute )   e una  attività fisica costante (ad esempio almeno 30 minuti di camminata continuativa a passo sostenuto al  giorno per almeno 5 giorni alla settimana ).

Molti dei casi presentati avrebbero potuto avere un esito meno traumatico se i soggetti avessero posto migliore attenzione ai fattori di rischio presentati.

La dr.ssa Francesca De Chiara , Direttore Scientifico e  Coordinatore del Programma di Prevenzione e Diagnosi precoce di AVIS Milano, introducendo il dr. Danzi e il primo incontro ha informato i presenti che questi “aperitivi in salute” si ripeteranno nell’anno, ne sono previsti quattro, con l’intento di sensibilizzare la popolazione dei donatori, che è a prevalente rischio cardiovascolare medio/basso- basso, alla assoluta necessità di valutare e migliorare il proprio stile di vita, poiché si può incappare in un evento cardiovascolare anche quando si ha soltanto una lieve ipertensione arteriosa o una lieve ipercolesterolemia.

Vi aspettiamo al prossimo evento che come sempre promuoveremo tramite canali social di AVIS Comunale di Milano ( blog  http://blog.avismi.it/ )  e sul sito  www.avismi.it

Autore: Avis Milano



About Blogavismi

L' Associazione Volontari Italiani del Sangue è un'associazione apartitica, aconfessionale, senza fini di lucro, nata con lo scopo di promuovere la cultura della solidarietà e del dono del sangue come elemento fondamentale di una società che pone al centro la persona.
No comments yet.

Lascia un commento