Consigli utili per un abbronzatura perfetta prima e dopo

Abbronzatura_perfetta_700x525Avere una pelle sana è molto importante per la salute di tutto il corpo. Quando i tessuti sono in buono stato, il nostro organismo può infatti essere adeguatamente protetto dalle sostanze aggressive, ricevere nutrienti, ossigeno e idratanti dall’ambiente esterno ed espellere le sostanze di rifiuto.

Non tutti sanno poi che la pelle è lo specchio dello stato del nostro  sistema immunitario.

Per un’abbronzatura d’effetto e che duri nel tempo non lasciamo niente al caso. La pelle è molto sensibile ai raggi solari, e va anzitutto preparata e protetta

Ecco alcuni consigli pratici per:

  1. Prepararsi all’abbronzatura
  2. Ottenere un abbronzatura senza inestetismi e macchie solari
  3. Mantenerla il più possibile.
  4. Abbronzarsi anche se non si ha la possibilità o la voglia di stare ore sotto il sole
  5. I rimedi in caso di scottatura
  6. Cibi da evitare

1.Consigli per preparare la pelle:

Scrub: Qualche giorno prima di esporsi al sole aiuta ad evitare l’effetto a macchie

Gradualità: Esporsi al sole gradualmente e l’utilizzo di creme solari protettive è fondamentale.

N.B. Ricorda che la crema solare protegge la pelle e non impedisce di abbronzarsi. Applicare mezz’ora prima dell’esposizione al sole. Riapplicare dopo ogni bagno al mare o ogni volta che si suda.  Evitare le ora più calde della giornata (12-16)!

A seconda del proprio fototipo, è necessario utilizzare una crema con un fattore di protezione solare adeguato che può variare da 6 (Fattore di protezione basso) a 50+ (Fattore di Protezione Molto Alto)

2.Ottenere un abbronzatura senza inestetismi e macchie solari

Ecco due domande che ci aiutano a raggiungere il risultato desiderato:

  • Che tipo di pelle ho?

Per scoprirlo, bisogno capire qual è il nostro fototipo che indica le reazioni della pelle all’esposizione alla radiazione ultravioletta ed il tipo di abbronzatura che è possibile ottenere tramite essa. I fototipi sono 6, dal più chiaro, Fototipo 1al più scuro Fototipo 6.

I Fototipi 1e 2 sono le persone con capelli chiari, occhi chiare e con carnagione bianca come il latte! L’abbronzatura perfetta non fa proprio per loro!.

Il fototipo 6 comprende le persone di colore, con occhi e capelli scuri.

I più indicati nell’ottenere un abbronzatura ottimale sono i fototipi 3,4 e 5.

  • Quali sono gli alimenti che potenziamo la capacità di abbronzarmi?

Per ottenere un colorito uniforme, più rapidamente e che si mantenga nel tempo, di seguito i cibi consigliati:

Cibi ricchi di Betacarotene di colore Rosso/Arancio e verdure, preferibilmente non cotti per non perdere le vitamine A,C ed E.

Le carote sono una fonte preziosa di betacarotene, che avrebbe la proprietà di stimolare la produzione di melanina. Contengono betacarotene anche  pesche, albicocche, melone,  zucca, spinaci ed il tuorlo dell’uovo. Tutta la frutta arancione, in generale, è un serbatoio di provitamina A, che il nostro organismo trasforma in vitamina A per la protezione della pelle. Una ragione in più per consumare frutta e verdura a priori.

Ottimi come coadiuvanti, gli integratori di betacarotene preparano la pelle all’impatto con il sole proteggendola anche dai danni dell’esposizione prolungata. Questi integratori possono contenere betacarotenoidi, vitamine e numerosi altri componenti, a seconda del prodotto. Gli integratori a base di betacarotene sono ricchi di antiossidanti, aiutano la pelle ed i polmoni e forniscono un buon contributo di vitamina A all’organismo.

Inoltre, bere acqua è molto importante per mantenere una corretta idratazione delle pelle. Secondo gli esperti nutrizionisti ne periodo in cui ci si espone al solo è consigliato bere almeno 1,5/2 litri al giorno

3.Mantenere l’abbronzatura:

Per mantenere più a lungo l’abbronzatura utilizzare detergenti delicati come saponi neutri ed utilizzare il doposole!

4.Abbronzarsi anche se non si ha la possibilità o la voglia di stare ore sotto il sole

Un metodo rapido, per chi non ha la possibilità o la voglia di stare ore sotto il sole sono invece le creme autoabbronzanti con cui è possibile ottenere un colorito invidiabile, soprattutto per chi non avrà possibilità di godersi le vacanze. Questa tipologia di cosmetici è facile da applicare ed è realizzata spesso con sostanze nutrienti per la pelle, semplice da rimuovere con l’uso di comuni detergenti.

E sempre per chi non ha tempo o la possibilità di esporsi al sole in modo diretto, le lampade solari costituiscono una soluzione semplice ed efficace. Se inizialmente hanno suscitato parecchie critiche e incontrato diffidenza, oramai sono decisamente ben viste da molti, che con le versioni degli ultimi anni consentono di abbronzarsi senza rischiare brutte scottature!

5.I rimedi

Premesso che non si può fare a meno di una buona protezione solare, sono in commercio decine di tipologie di creme solari, scegliere quella più indicata alla propria pelle è essenziale per ottenere un’abbronzatura graduale, più sana e duratura .

Ultimamente, i metodi sempre più promossi sono i “rimedi della nonna”, da prendere tuttavia sempre con le pinze. Alcuni, ad esempio, utilizzano la birra scura a mo’ di abbronzante, ma il rischio è di scottarsi molto facilmente se la nostra pelle non è già scura o un po’ abbronzata.

Di seguito alcuni Bagni allevianti e impacchi rinfrescanti:

Bagni allevianti:  Sollievo alla pelle che pizzica a causa di un’esposizione al sole troppo prolungata.

Aggiungere all’acqua tiepida della vasca:

Prima Proposta: un bicchiere di aceto di mele;

Seconda Proposta: mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio ed una manciata di sale grosso;

Terza Proposta un bicchiere di farina d’avena, dalle proprietà emollienti; potete versare la farina direttamente nell’acqua o riporla in un sacchetto d’organza, da lasciare nella vasca mentre sarete immersi.

Impacchi rinfrescanti, per calmare la sensazione di bruciore

Realizzare un impacco del tutto naturale da applicare sulle zone interessate.

  • Impacco all’aloe vera

Applicate sulla pelle del gel d’aloe vera come se si trattasse di un doposole. Per un effetto ancora più rinfrescante, riponetelo in frigorifero prima dell’utilizzo.

  • Impacco all’olio di cocco

Con l’aiuto di un batuffolo di cotone applicate sulle zone interessate dell’olio di cocco. Fate attenzione che l’olio che sceglierete sia completamente naturale e privo di profumazioni di sintesi.

  • Impacco al tè verde

Applicate direttamente sulla pelle delle bustine di tè verde che avrete messo in infusione e poi lasciato raffreddare. Una volta raffreddatosi, potete aggiungere il tè ottenuto all’acqua della vasca per un bagno rinfrescante o applicarlo sulla pelle tramite delle spugnature utilizzando un panno o un piccolo asciugamano.

  • Impacco allo yogurt

Per il vostro impacco potete scegliere di utilizzare dello yogurt bianco naturale. Lo yogurt avrà un effetto emolliente, idratante e rinfrescante sulla vostra pelle.

  • Impacco al cetriolo

Il cetriolo presenta proprietà lenitive straordinarie. Per ottenerne il succo, frullatene la polpa e filtratela attraverso un colino molto fitto. Raccogliete il liquido ottenuto in un bicchiere ed applicatelo sulla pelle con l’aiuto di alcuni batuffoli di cotone. Si tratta di un impacco adatto sia per il viso che per il corpo.

  • Impacco al melone

Seguendo lo stesso procedimento indicato per l’impacco al cetriolo, potete ottenere del succo dalla polpa di melone per realizzare un impacco dalle proprietà rinfrescanti e allevianti.

  • Impacco alla lattuga

Fate bollire nell’acqua alcune foglie di lattuga per qualche minuto. Scolatele raccogliendo l’acqua in una ciotola e lasciate riposare il liquido così ottenuto finché non si sarà raffreddato. Utilizzatelo per realizzare delle compresse da applicare sulle scottature con l’aiuto di ovatta o teli in cotone.

6.Cibi da evitare

Esistono naturalmente anche alcuni alimenti che devono essere evitati o assunti con moderazione per salvaguardare la salute della pelle. È dunque bene limitare il consumo di alcolici e non esagerare con le carni rosse, gli zuccheri aggiunti, gli insaccati e le fritture, che aumentano la produzione di sebo, il grasso che ostruisce i pori.

Buon abbronzatura a tutti!

Autore: Christian Vianello

Fonte: http://www.benessere360.com/Abbronzatura_perfetta.html

Immagine di Eddy Van
Utilizzata da Avis Milano sotto licenza Creative Commons Attribuzione – ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)



About Blogavismi

L' Associazione Volontari Italiani del Sangue è un'associazione apartitica, aconfessionale, senza fini di lucro, nata con lo scopo di promuovere la cultura della solidarietà e del dono del sangue come elemento fondamentale di una società che pone al centro la persona.

No comments yet.

Lascia un commento