Archive | FAQ RSS feed for this section

Dopo quanto tempo arrivano i risultati delle analisi per l’idoneità alla donazione?

Normalmente le analisi arrivano con posta tradizionale  al domicilio segnalato, dopo 40 giorni dal prelievo . Solo in casi eccezionale, per ora, se ci fosse necessità di riceverli prima, si può mandare un’email a servizio.donatori@avismi.it, richiedendo l’invio anticipato e motivato, anche per posta elettronica, e segnalando precisamente a quale indirizzo si vorrebbe riceverli.     […]




Vaccino anti-Covid e donazione: come presentarsi in AVIS Milano

Il Centro nazionale sangue ha emanato una circolare per fornire “specifiche raccomandazioni sull’eleggibilità alla donazione di sangue ed emocomponenti dei soggetti con anamnesi positiva per somministrazione di vaccino anti-SARS-CoV-2”. Nella circolare vengono spiegate le differenti tempistiche di sospensione in base al tipo di vaccino. Ve ne riportiamo una sintesi, raccomandando di prestare attenzione alle specificità di AVIS Milano che, […]




La donazione può essere rischiosa per la salute?

Grazie all’accurata selezione,  per un adulto sano la donazione di sangue non comporta alcun rischio. Esistono precise disposizioni che regolano la raccolta del sangue: la quantità del sangue che viene prelevata mediamente ad ogni prelievo  è stabilita per legge in 450 centimetri cubi +/- 10%. Tra una donazione di sangue intero e l’altra devono trascorrere […]




Sei un donatore e ti sei trasferito a Milano?

Caro donatore, donavi abitualmente nel tuo comune e ti sei trasferito a Milano? Nessun problema! Puoi recarsi presso il nostro Centro, sito in Largo Volontari del Sangue 1 (MM2 Lambrate) a Milano e chiedere il trasferimento presso la nostra sezione AVIS. Saremo noi poi a procedere con il trasferimento dati. Ti ricordiamo di presentarti munito di CARTA […]




Aprile è il mese della prevenzione all’Ictus

Anche quest’anno A.L.I.Ce. Italia Onlus (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale) dà il via ad aprile al Mese della Prevenzione dell’Ictus cerebrale. L’ictus cerebrale rappresenta la seconda causa di morte a livello mondiale e la terza nei paesi industrializzati, dopo le malattie cardiovascolari e i tumori. E non solo: è anche la prima causa di disabilità, con un rilevante impatto individuale, […]