RUBRICA – 10 motivi del perché potenziali donatori non donano – 3 – Non me l’ha chiesto nessuno

Avis

L’esigenza di sangue è in crescita.  Indiscussa è l’utilità delle campagne di sensibilizzazione attivate da sempre, promosse allo scopo di porre all’attenzione di coloro che possono l’esigenza di recarsi presso il centro e porsi come donatori.

In questo ambito, la storia nazionale si intreccia con quella dell’AVIS di Milano, nel lontano 1927 quando nacque per volontà del dott. Vittorio Formentano.

Fu proprio lui ad iniziare la campagna di sensibilizzazione, lanciandola sul Corriere della Sera, il più famoso giornale dell’epoca di Milano, la richiesta per i cittadini di porsi al servizio della società.

Quell’appello divenne uno dei pilastri per la nascita del gruppo di volontari disposti a donare il proprio sangue, creando il nucleo fondante su cui oggi di regge l’intero programma nazionale.

Non è necessario domandare di donare il sangue, basta essere in buona salute e offrirsi volontariamente, senza apposite richieste o inviti, recandosi al centro oppure prenotando presso il sito.

AVIS Milano, AVIS nazionale ed in generale tutte le AVIS ogni hanno cercano di sensibilizzare il più possibile la popolazione al gesto della donazione del sangue ma non è mai abbastanza.

Per questo il tuo aiuto attraverso il passaparola, una condivisione sui social, o attività simili diventano azioni molto importanti. Più siamo meglio è!

Clicca qui per leggere il post sul motivo: 1 – Ho paura dell’ago

Clicca qui per leggere il post sul motivo: 2 – Sono troppo impegnato

Autore: Christian Vianello



About Blogavismi

L' Associazione Volontari Italiani del Sangue è un'associazione apartitica, aconfessionale, senza fini di lucro, nata con lo scopo di promuovere la cultura della solidarietà e del dono del sangue come elemento fondamentale di una società che pone al centro la persona.
No comments yet.

Lascia un commento