James Harrison, il donatore che ha salvato due milioni di bambini

In Australia c’è un donatore speciale. Si chiama James Harrison, ha 78 anni e nella sua vita ha salvato più di due milioni di bambini, tanto da meritarsi il soprannome di “uomo dal braccio d’oro”. Nel 1967 i ricercatori scoprirono che nel suo sangue era contenuto un rarissimo anticorpo capace di prevenire la cosiddetta malattia Rh, a causa della quale se una donna ha Rh negativo come gruppo sanguigno e il bimbo che porta in grembo ha invece Rh positivo, il sistema immunitario materno attacca le cellule del feto, portando nei casi peggiori ad aborto.

b96113e0-0ed8-11e5-88dc-dd45f6115f37_super-blood-donator-James-Harrison-575x377

Da quel giorno Harrison, che aveva cominciato a donare dopo un intervento chirurgico in cui gli era stata salvata la vita grazie all’infusione di 13 litri di sangue, ha collaborato costantemente con i medici per sviluppare la cura per quella terribile malattia. Nella sua vita ha fatto più di 1000 donazioni e, nonostante tutto, ha rivelato di avere ancora paura degli aghi. “Non ho guardato l’ago entrare nel mio braccio nemmeno una volta – ha detto ai microfoni della Cnn – guardo il soffitto o l’infermiera, ma non riesco a guardare il sangue”

La sua fobia non gli ha comunque impedito di aiutare gli altri e di diventare davvero un donatore straordinario.

Autore Micol Sarfatti Giornalista 



No comments yet.

Lascia un Commento